mercoledì 16 marzo 2016

Teatro Sociale di Luzzara - Dal diario di Riccardo Cagnolati

Fonte: Biblioteca Maldotti Guastalla

"La volta di questo atrio era molto bassa, perciò pensai di innalzarla con un lavoro arioso, leggero e di stile floreale, allora tanto in voga. Quattro ritratti di larghezza naturale completavano il lavoro con foglie di quercia e di alloro: Vittorio Alfieri, Carlo Goldoni, Gioacchino Rossini e Giuseppe Verdi. E proprio mentre stava esalando l'ultimo respiro il grande musicista, io iniziavo il suo ritratto per poi dipingerlo sulla volta."