lunedì 21 ottobre 2013

Il regalo di Stefano: il modello in scala 1 a 100 della Luzzara rinascimentale

Francesca G.  - fotografia di Paolo Losi
Quando nel 2009 Stefano Mora capitò su questo sito e vide le fotografie di un'antica pianta del nostro paese (link alla pagina), mi contattò chiedendomi se conoscevo qualcuno che potesse aiutarlo a costruire un modello in scala della Luzzara rinascimentale: aveva promesso un castello a Neves, suo figlio. Come pronta risposta gli diedi i numeri di telefono di Lorenzo Davoli e Mirko Anselmi, due cari amici con i quali avevo condiviso pochi mesi prima l'apertura del blog. Oltre a essere due bravi tecnici (uno architetto e l'altro geometra) coltivano da anni la passione per la storia di Luzzara (di Lorenzo è il libro sulla Chiesa di San Giorgio). In pochi giorni si formò un team perfetto (a cui si aggiunse Miriam, la moglie di Stefano) che più volte ho scherzosamente chiamato banda ad mia giöst per gli eccessi di precisione millimetrica - sicuramente maniacale - che un ignorante come me stenta a comprendere. Dal canto mio, mi limitavo a seguirli con la videocamera (ci vuole sempre qualcuno che documenti le grandi imprese degli amici), contribuendo occasionalmente con piccoli lavoretti manuali (cose semplici, perché sono fondamentalmente impedito), il più delle volte giocando insieme a Neves con draghi e dinosauri sul plastico in costruzione.

Finalmente il 19 ottobre 2013, dopo quasi quattro anni di studio e di lavoro (l'abilità di Stefano col seghetto da legno è ammirevole), riciclando tutto il riciclabile (segatura, confezioni di oro saiwa per i coppi, rotoli di carta igienica e altro), il modello in scala è stato presentato alla comunità nella splendida cornice del nostro Teatro Sociale.

Un grande regalo di cui i luzzaresi saranno sempre grati a Stefano.

* Nella foto Francesca mentre accarezza la sua casatorre. I merli oggi non ci sono più, ma la porzione che rimane rappresenta una parte del vecchio castello sopravvissuta a oltre sei secoli di storia.

Paolo Losi

*** *** ***

Il modello in scala - fotografia di Iuri Bolondi

IL DOCUMENTO PIU' AUDIO CHE VIDEO DELLA SERATA

 https://youtu.be/1rNJ7H2tHuI