giovedì 26 settembre 2013

Il bilancione di "Bustina"


Balansón. Per i luzzaresi era la grande bilancia per la pesca dei fratelli Dalai, Büstìna e Caràcu, sull’uscita delle acque golenali di Fogarino e Baita, che si buttavano in Po dopo le piene. Dopo ogni piena golenale, il bilancione era la “dogana a rischio” per il pesce, che con la vescica natatoria avvertiva il calo del livello del fiume e cercava di ridiscendere in Po. Quello che non accettava il rischio rimaneva a riprodursi nelle varie lanche lasciate dal vecchio corso del Crostolo...

Da "A Luzzara, dizionario di Po e di robinie" di Sandro Tedeschi