mercoledì 25 aprile 2012

Dear Valentino: estratto di una lettera di Paul Strand a Valentino Lusetti (gennaio 1954)


Paris, Gen 18 - '54

Dear Valentino,

Thanks for your letter. You are a very conscientious man. For naturally we were very anxious to know how the work with Zavattini progressed. I have a letter from Z telling me about the difficulties, the bad weather, much snow, etc. However he says the work he was able to do is good, and he expects to return to Luzzara in February for 4 or 5 days to finish the work. Thi is good.

Also he is coming to Paris in the next days. So we shall have the opportunity to see him and discuss the many questions of the book. The problem now is to complete the work and if possible to have the book printed this year, by next September or October. (...)

---------------------

Parigi, 18 gennaio '54

Caro Valentino,

grazie per la tua lettera. Sei un uomo veramente coscienzioso dal momento che eravamo ansiosi di sapere come progrediva il lavoro con Zavattini. Ho una lettera di Z che mi parla delle difficoltà: il cattivo tempo, la tanta neve, ecc. Tuttavia lui dice che ciò che è riuscito a fare è buono e che prevede di tornare a Luzzara a febbraio per 4 o 5 giorni per finire il lavoro. Questo è un bene.

Inoltre verrà a Parigi nei prossimi giorni. Avremo così l'opportunità di vederlo per discutere delle molte problematiche che riguardano libro. Il problema ora è completare il lavoro per riuscire, se possibile, a pubblicare il libro quest'anno, entro settembre o ottobre. (...)

Un grazie a Emer Sighinolfi per avere condiviso la copia della lettera (copia avuta in dono da Valentino Lusetti).