sabato 13 novembre 2010

L'automobile e la bottega di Fastèn

L'automobile

La macchina di Fastèn aveva una funzione speciale che le moderne auto di oggi non possono nemmeno immaginare di avere. In estate la teneva al sole, nel giardino di fianco a casa. Quando la temperatura dell'abitacolo saliva, poneva sui sedili posteriori delle uova che le galline non covavano, per far nascere i pulcini. Ho avuto personalmente l'onore di vedere alcune uova schiudersi!

La bottega

La bottega di Fastèn portò il telefono, la televisione e le sigarette ai contadini della periferia di Luzzara; alle volte, quando passo per Villa Superiore, vedo il muretto nuovo che hanno costruito nel giardino di una volta e vorrei tornare indietro, in tutti i sensi: un giorno lo farò! Infine, non posso non ricordare tutte le persone che hanno vissuto e fatto parte di quella bottega: Clivio, Cincinnato, Mario, Baldo e tutti gli altri che spero mio nonno non scordi mai causa l'età.

Diego D.